Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR a Catania

Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR a Catania, opera rock di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice al teatro Metropolitan.

By Antonio Agosta –


Il 25 marzo 2017, al Teatro Metropolitan di Catania, tutti noi presenti allo spettacolo “Jesus Christ Superstar”, per la regia di Massimo Romeo Piparo, siamo stati travolti dal mito di una grande opera rock, a più di quarant’anni dal suo debutto nei teatri americani, capolavoro di Andrew Lloyd Webber con testi di Tim Rice.

Lo straordinario e leggendario Ted Neeley, interprete di Jesus, nonostante l’età non più giovane, è riuscito a strapparci un forte applauso da far temere il crollo del teatro. La sua voce è rimasta uguale all’originale, con le sfumature espressive dall’intensità acuta e statica, come al suo esordio nel 1970.

JCS_immweb

La composizione musicale in stile rock, con un’orchestra dal vivo su due livelli e diretta dal Maestro Emanuele Friello, posizionata su un palco girevole, narra le vicende dell’ultima settimana di vita di Gesù, interpretata magistralmente dal protagonista.

La figura di Cristo è attorniata da un cast di notevole destrezza, nonostante il palco sia piccolo per rappresentazioni coreografiche del genere; ma grazie alle scenografie di Giancarlo Muselli, elaborate da Teresa Caruso, i ballerini riescono ad esibirsi ampiamente, con passi e figurazioni coreografati da Roberto Croce: I costumi sono della brava Cecilia Betona.

Jesus Christ Superstar è un’opera teatrale che vanta brani di tutto rispetto, con una sfolgorante Gloria Miele nei panni di Maria Maddalena, e il bravissimo Feysal Bonciani, Giuda, dipinto come traditore e vittima di un destino più grande di lui.

E come sempre, come capita a tutte le opere teatrali importanti, a fine spettacolo una standing ovation ha suggellato un evento unico e irripetibile.

Antonio Agosta

Annunci