Natalia Di Bartolo nella Squadra di Sipario: CV

Click here

28166880_10212471362476585_6977735597852642213_n

Natalia Di Bartolo

 

Annunci

Trecastagni ricorda VINCENZO BELLINI e FRANCESCO DI BARTOLO

Mi fa piacere sottolineare nel mio BLOG un evento che vede in copertina un’acquaforte di Francesco Di Bartolo (1826-1913), illustre incisore e pittore catanese, mio antenato, tratta da un dipinto ed eseguita a Napoli intorno al 1860, la cui matrice in rame è conservata nella Calcoteca della Calcografia Nazionale in Roma.

L’incisione appartiene al periodo napoletano della vita dell’artista, ovvero agli  anni ’60 dell’800, anni in cui visse ed operò a Napoli, dopo la fine degli studi all’Accademia di Belle Arti della città partenopea.

Nel periodo a cui appartiene l’opera esposta a Trecastagni (CT), il Di Bartolo era Professore Onorario dell’Accademia in cui aveva studiato, Socio Fondatore della Società Promotrice di Belle Arti di Napoli e amico fraterno dei più grandi artisti che in quel momento lavoravano a Napoli, anche al di fuori dell’Accademia, come Filippo Palizzi e Domenico Morelli. Spesso ritrasse nelle sue incisioni sia loro che numerosi altri Uomini Illustri del tempo, con ritratti di tale qualità che lo portarono a diventare ritrattista ufficiale delle Case Regnanti d’Europa.

Lieta della scelta che fa dell’incisione il pezzo di punta, segnalo l’evento:

“Trecastagni ricorda Vincenzo Bellini”
Domenica 8 gennaio 2017 ore 19:30
Presso il Santuario dei SS.MM  Alfio, Filadelfo e Cirino
Concerto del quartetto d’archi.
Dalle 19:00 sarà possibile visitare sulla navata destra della chiesa, la mostra dedicata al grande compositore
curata da Franco Di Guardo,
che comprende opere di grande rilevo provenienti da collezioni private.”

15826798_1411046025573656_7203130128763603625_n15965478_1411046132240312_5827470843640616445_n

La Mostra, a cura dell’antiquario Franco Di Guardo, oltre all’incisione suddetta del Di Bartolo, contiene svariati interessanti pezzi e si è arricchita di rarità rispetto alla precedente, tenutasi nella Chiesa Madre di Viagrande il 19 novembre 2016 e che ebbi il piacere di recensire su operaeopera.com: “Vincenzo Bellini a Viagrande: rarità e cimeli”

Condivido in pieno l’entusiasmo del Sindaco di Trecastagni On. Giovanni Barbagallo nei confronti di Vincenzo Bellini e del risalto che occorre darne sia a Catania e provincia che altrove: il nostro Genio siciliano è immenso: va sempre più degnamente ricordato, celebrato ed eseguito.

Natalia Di Bartolo